Come ben saprete, qui a Ielo non insegniamo soltanto inglese ma anche italiano, portoghese – brasiliano – e tedesco.

Viste le molte richieste ricevute nelle ultime settimane, oggi vorremo iniziare a parlarvi un po’ anche nella nostra lingua madre, l’italiano.

L’italiano è una lingua ricchissima, molto complessa e finemente strutturata a livello grammaticale.

Il suono e l’armonia, che tutto il mondo ci riconosce, lo rendono davvero un’idioma affascinante. Una questione mai banale, specialmente se rapportata al fenomeno inglese dei countable e uncountable nouns, è quella relativa ai nomi massa, quelle parole che indicano entità che non possono essere contate.

Ad esempio: l’acqua, o…il burro.

Non avendo una propria forma plurale (non si può certo dire: i burri), l’articolo da usare coi nomi massa è il partitivo del, a specificare una generica quantità di quel nome/sostanza.

Non è possibile, tranne appoggiandosi ad altre parole, nel caso dell’acqua: bicchiere/ bottiglia/ borraccia, entrare più nel dettaglio della quantità che si vuole indicare.

Insomma…vi è un po’ più chiaro adesso?

Nei prossimi articoli cercheremo di entrare più nel dettaglio dei nomi singolari e plurali in italiano (giacché la questione non è così intuitiva come la -s finale dell’inglese) per adesso vi salutiamo qui e perché no…vi chiediamo magari di commentare con qualche nome massa che vi viene in mente.

🙂

Buona serata,

un abbraccio dal team Ielo