Ciao a tutti, cari amici… questo è un approfondimento speciale rivolto specialmente agli insegnanti di lingua inglese.
Durante questo periodo emergenziale, si sa, non è facile trovare l’entusiasmo e la voglia di portare avanti le proprie lezioni. Spesso si devono fare i conti con i problemi di connessione, l’adattamento studente- gruppo ad una nuova modalità operativa, mancano la prossemica, il contatto face-to-face.
Sì, la sfida è grande. Eppure il grande contenitore digitale di internet arriva in vostro supporto e fornisce, (grazie anche alla diffusione di esperti, scuole e personaggi pubblici come scrittori e musicisti) materiale gratuito e libero da vincoli, numerosissime risorse utili da mettere a disposizione dei propri studenti, riuscendo così a costruire lezioni interattive, dinamiche, efficaci.
Siti come http://www.teachingenglish.org.uk/ o http://www.cambridgeenglish.org/teaching-english/ contengono davvero una moltitudine di stimoli interessanti a cui attingere durante la riorganizzazione del vostro lavoro ora “domestico”.
Grazie all’avanzata tecnologia di piattaforme meeting come Skype o Zoom, solo condividendo lo schermo si può permettere allo studente di guardare un video e commentarlo, leggere un articolo o un breve estratto narrativo, insieme. Ci si può esercitare sulla grammatica nella stessa misura in cui ci sarebbe possibile farlo in aula.
Gli ingredienti fondamentali che questa nuova sfida sociale e culturale richiede sono pochi ma essenziali: una buona dose di curiosità per cercare fonti e stimoli all’auto-formazione, tanto entusiasmo da portare ogni giorno davanti allo schermo, la consueta professionalità didattica e una spolverata di buona volontà, che non guasta mai!
Buon lavoro, teachers.
Un saluto